Mercatini di Natale di Santa Maria Maggiore: le novità per il ventennale

In programma dal 7 al 9 dicembre 2018, sono tra i più amati e grandi d’Italia, con oltre 200 espositori selezionati, di alta qualità. In arrivo gruppi da Basilicata, Marche e Emilia Romagna. Il 6 dicembre la serata inaugurale “Aspettando il Mercatino” con l’accensione del grande abete e spettacoli live con la Mabò Band e gli artisti della Compagnia “Eglaf – performing arts”. Tra le novità del 2018: una nuova via del percorso e la Casa di Babbo Natale.
I Mercatini di Natale di Santa Maria Maggiore tornano dal 7 al 9 dicembre 2018. In ogni edizione sono in grado di richiamare tanti nuovi visitatori provenienti da tutta Italia, lo confermano le attese del 2018: sono già oltre 80 i gruppi organizzati che raggiungeranno Santa MariaMaggiore da tutta Italia (le regioni più lontane: Basilicata, Marche, Emilia Romagna). Quasi 200 espositori, accuratamente selezionati, comporranno uno dei mercatini natalizi più grandi e suggestivi d’Italia: presepi artigianali e casette in pietra e legno, splendide ceramiche, curatissimi manufatti in vetro soffiato, originali decorazioni e addobbi natalizi e molti altri prodotti realizzati interamente a mano. Imperdibili inoltre in Piazza Risorgimento i 10 chalet delle Eccellenze Artigiane, con le specialità gastronomiche e artigianali di queste terre tra monti e laghi.
Due le principali novità della ventesima edizione: un percorso ancora più ampio, con la new entry di Via Dante – nei pressi della stazione della Ferrovia Vigezzina-Centovalli – e una nuova attrazione per i più piccoli, la Casa di Babbo Natale, in Via Vittorio Veneto.
Santa Maria Maggiore stupirà i visitatori per la bellezza degli allestimenti e delle decorazioni: un borgo Bandiera Arancione impreziosito da proiezioni e video mapping su alcuni edifici del centro storico. A deliziare i visitatori del mercatino ci saranno le tante prelibatezze locali offerte nei sette punti di ristoro (tre al coperto e riscaldati): un “must” il profumato vin brulè o il locale caffè vigezzino, insieme ai golosi stinchéet o alle prelibate caldarroste.
E ancora gli eventi, davvero per tutti i gusti: bandelle, gruppi di cornamuse e ghironde, i Corni delle Alpi, gli artisti della motosega e i coinvolgenti laboratori per i più piccoli. Porte aperte nel borgo agli splendidi e singolari musei: il celebre – e unico in Italia – Museo dello Spazzacamino, l’eccezionale pinacoteca della Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini, scrigno dei tesoria rtistici della “Valle dei Pittori”, e la nuovissima Casa del Profumo Feminis-Farina, che rende onore alla storia dell’Acqua di Colonia, nata proprio grazie a due emigranti di Santa Maria Maggiore.
Il 6 dicembre dalle ore 21.00 in programma “Aspettando il Mercatino di Natale”, una serata speciale inoccasione dei vent’anni dell’evento con la partecipazione straordinaria della Mabò Band, degli artisti della Compagnia “Eglaf – performing arts”, l’accensione del grande albero di Natale e sorprese luminose. Per raggiungere comodamente Santa Maria Maggiore è possibile prenotare un viaggio a bordo dei treni panoramici della Ferrovia Vigezzina-Centovalli da Domodossola e Locarno (CH) e approfittare dei trenininavetta in viaggio continuo da Druogno. Infine i viaggi in bus di Becoming Ossola, informazioni sul sito becomingossola.com
.
Condividi: